Guanti e dispositivi di protezione. Attenzione alle frodi!

Diffida dai prodotti low cost. Fidati dei prodotti certificati.

La pandemia di COVID-19 ha creato, a livello mondiale, una domanda senza precedenti per quanto riguarda i dispositivi di protezione individuali quali indumenti, mascherine e soprattutto guanti. Ogni giorno, professionisti del mondo del lavoro – e non solo – cercano di proteggere se stessi e gli altri dalla diffusione di questo terribile virus.

Il mercato ha risposto con tempestività ma tale domanda ha portato anche alla crescita di numerose frodi a discapito dei consumatori finali. Negli ultimi mesi, infatti, il mercato italiano e quello europeo hanno subìto l’invasione di guanti di bassa gamma, molto economici, sulla cui provenienza e idoneità esistono oggi molti dubbi.

Come fare, quindi, per evitare di incorrere in questi comportamenti fraudolenti? Ecco alcuni segnali che potrebbero ricondurre ad una possibile vendita di dispositivi non regolari:

  • Impossibilità di individuare l’origine del prodotto venduto
  • Mancanza del numero di lotto, della data di produzione e/o scadenza
  • Prezzi eccessivamente bassi se messi in confronto con prodotti simili sul mercato
  • Disponibilità di grandi quantità di prodotti

Inoltre, il Regolamento Europeo 425/2016 sui DPI indica tutti i dettagli che devono essere rispettati per l’immissione sul mercato: innanzitutto, l’etichetta deve essere leggibile nella lingua del paese di vendita, al pari della dichiarazione di conformità, mentre la marchiatura deve contenere tutti i riferimenti atti a risalire al produttore. Inoltre, lo stesso Regolamento stabilisce gli obblighi dei fabbricanti, obblighi dei mandatari, obblighi degli importatori e obblighi dei distributori. Le violazioni, da parte di tutti gli operatori coinvolti nella filiera di produzione, sono ovviamente sanzionabili.

È bene quindi rivolgersi sempre a partner affidabili e con una comprovata e duratura esperienza nel settore. I guanti Reflexx rispondono a tutte le normative in materia medicale, di sicurezza sul lavoro (DPI) e contatto alimentare e garantiscono un’alta qualità, resistenza e sicurezza del prodotto. In particolare, i prodotti Reflexx sono conformi alle seguenti normative:

  • Dispositivi Medici – Regolamento EU 2017/745 – norme EN 455 1, 2, 3, 4
  • Dispositivi di Protezione Individuale – Regolamento EU 2016/425 – EN 420 – EN 374-1 – EN 374-5 – EN 388
  • MOCA (Materiali ed Oggetti destinati a venire in Contatto con Alimenti) DM 21/03/1973, Regolamento EU 10/2011, Regolamento CE 1935/2004

È consigliato quindi diffidare da prodotti che non riportano queste normative in maniera ben evidente sulle confezione.

Questo elemento è stato inserito in News. Aggiungilo ai segnalibri.