Rivista IGIENE ALIMENTI – SETTEMBRE/OTTOBRE 2014 – I punti critici del sistema di allerta

Reflexx e le normative ferree sui guanti utilizzati in ambito alimentare.

I guanti sono dispositivi di igiene e protezione individuale oramai sistematicamente inseriti in tutti piani di produzione delle aziende alimentari e dell’Ho.Re.Ca. Le normative in merito non sono, a voler ben leggere le direttive, di semplicissima comprensione ed attuazione anche per il continuo mutare delle norme stesse e dei componenti inseriti nel guanto.

La normativa di riferimento è il Reg. 1935/2004/CE e il DM 21.03.1973 e successive modifiche, riguardanti i prodotti destinati al contatto alimentare. La legislazione riporta alcune distinzioni tra i prodotti che rientrano nelle gomme (lattice e nitrile ancora normati dal vecchio DM 21.03.1973) e nelle plastiche (polietilene e PVC), recentemente normate dal Regolamento UE 10/2011, e il D.Lgs. 81/2008 e la Direttiva 89/686/CEE e successive modifiche riguardanti i Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) in materia di sicurezza sul lavoro.

Al fine di tutelare la salute dei consumatori finali e degli utilizzatori, le normative richiedono alle aziende produttrici di MOCA (materiali e oggetti destinati al contatto con alimenti) una conoscenza precisa ed un controllo attento di tutti composti presenti nel guanto e delle possibili migrazioni di questi componenti.

Reflexx ha implementato un piano di controlli sistematico sulle sue produzioni ed ha acquisito negli anni una grande esperienza in materia di contatto dei guanti con gli alimenti: Reflexx è in grado di consigliare ad ogni utilizzatore il corretto dispositivo, tenendo sempre a mente l’obiettivo di contenimento delle spese dell’azienda utilizzatrice.

Per approfondimenti ed informazioni contattateci.

Risultati immagini per icona pdf Scarica l’articolo completo “Reflexx e le normative ferree sui guanti utilizzati in ambito alimentare.” in formato pdf (170 kb)