Rivista GSA – MAGGIO 2013 – Guanti, qualità e sicurezza innanzitutto

La prima domanda che si pone un’ Impresa in merito al guanto da utilizzare è il materiale: Vinile, Lattice o Nitrile?

La scelta corretta va fatta analizzando attentamente il tipo di lavoro da svolgere, i rischi correlati e l’eventuale resistenza e durata che il guanto deve garantire. Da tenere anche in considerazione che un guanto che si rompe durante il lavoro non espone solamente ad un rischio, ma determina un extra costo e l’equazione è presto fatta con scatole da 100 pz.: ogni guanto rotto equivale ad un 1% di costo in più!

Oggi le scelte da effettuare sono principalmente tra tre materiali.

NITRILE se si deve andare in contatto con alimenti, sia per questioni legate alla migrazione verso gli alimenti e dunque normative , sia per questioni di colore idoneo (azzurro). SGR Reflexx suggerisce il Reflexx 70 per lavori in cui è necessaria un alta resistenza ed il Reflexx 76 per lavori meno stressanti.

I guanti LATTICE se si vuole lavorare con un prodotto sensibile e resistente al tempo stesso. Con il Reflexx 40 si è ben protetti anche da microrganismi e con il Reflexx 46 eliminiamo anche il fastidio della polvere ed abbiamo un guanto ipoallergenico.

I VINILE è una scelta spesso dettata dai costi che però spesso può essere corretta considerando che per alcuni lavori si tratta solamente di un dispositivo di igiene e non di protezione. In questo caso i ns. Reflexx 30 e Reflexx 36 fanno al caso Vostro così come gli articoli della gamma Feather ancora più economici.

L’utilizzatore si trova poi di fronte alla scelta tra un guanto CON POLVERE ed uno SENZA polvere.

Sicuramente eliminare la polvere è un vantaggio in quanto si eliminano residui che potrebbero contaminare gli oggetti con cui si viene in contatto ed anche le mani ringraziano in quanto la polvere può in alcuni casi determinare fastidiose dermatiti. Tale processo ha un costo extra e quindi bisogna essere preparati a spendere qualcosa in più..

In generale quello che SGR Reflexx consiglia è la scelta di un guanto che possa realmente garantire delle performance e che non si rompa durante l’uso esponendo l’utilizzatore a rischi inutili e creando costi che poi si rifletteranno sul budget.

Per ulteriori valutazioni, Vi preghiamo di indirizzare la vostra richiesta alla nostra pagina contatti.

Risultati immagini per icona pdf Scarica l’articolo in formato pdf (971 kb)