Nuove sanzioni in materia di MOCA (Materiali e Oggetti a Contatto con gli Alimenti)

Il 2 aprile 2017 è entrato in vigore il Decreto Legislativo 10 febbraio 2017, n. 29, che introduce specifiche sanzioni per gli obblighi stabiliti dai regolamenti comunitari in materia di MOCA (Reg (CE) n. 1935/2004, n. 1895/2005, n. 2023/2006, n. 282/2008,n. 450/2009 e n.10/2011). Le sanzioni attengono alla violazione dei requisiti generali di cui all’articolo 3 del regolamento (CE) n. 1935/2004, degli obblighi di comunicazione, dell’etichettatura, di rintracciabilità dei MOCA, di norme sulle buone pratiche di fabbricazione dei MOCA, dei requisiti speciali per i materiali e gli oggetti attivi e intelligenti, delle misure specifiche riguardanti i materiali e gli oggetti di plastica. Le sanzioni  emesse dalle Aziende Sanitarie Locali (autorità competenti) varieranno da un minimo di 1.500 euro fino ad un massimo di 80.000 euro previsto per l’operatore economico che produce o immette sul mercato o utilizza in qualunque fase della produzione, della trasformazione o della distribuzione, materiali o oggetti che trasferiscono ai prodotti alimentari componenti in quantità tale da costituire un pericolo per la salute umana.

Leggi il testo completo del Decreto Legislativo

Inoltre, il Decreto Legislativo stabilisce che l’operatore economico ha l’obbligo, per il commercio in Italia, di indicare in lingua italiana le informazioni di cui all’articolo 15, paragrafo 1, del regolamento CE 1935/2004 sull’etichettatura.

Leggi il testo completo del regolamento CE 1935/2004 sull’etichettatura

 

L’azienda Reflexx S.p.A., per i prodotti dichiarati idonei agli alimenti, da sempre ottempera agli obblighi di legge stabiliti dai regolamenti comunitari in materia di MOCA, sia per quanto riguarda l’esecuzione dei test per l’idoneità alimentare presso i laboratori nazionali accreditati, sia per quanto riguarda la comunicazione (redazione della DICA: dichiarazione di idoneità al contatto alimentare), l’etichettatura e le buone pratiche di fabbricazione.