Cos’è un simulante alimentare?

Il simulante alimentare è una sostanza chimica con caratteristiche simili alle diverse categorie alimentari (alimenti acquosi, acidi, alcolici, lattiero-caseari, oleosi e grassi e secchi). Vedi tabella simulanti

I simulanti alimentari A, B e C sono designati per i prodotti alimentari che hanno un carattere idrofilo e sono in grado di estrarre sostanze idrofile. Il simulante alimentare B è utilizzato per i prodotti alimentari il cui pH è inferiore a 4,5 e il simulante alimentare C va utilizzato per i prodotti alimentari alcolici il cui contenuto di alcol è inferiore o uguale a 20 % e per i prodotti alimentari che contengono una quantità significativa di ingredienti organici che li rendono più lipofilici.

I simulanti alimentari D1 e D2 sono designati per i prodotti alimentari che hanno un carattere lipofilico. Il simulante alimentare D1 è utilizzato per i prodotti alimentari alcolici il cui contenuto alcolico è superiore a 20 %, per i prodotti lattiero-caseari e per le emulsioni del tipo olio in acqua. Il simulante D2 è utilizzato per i prodotti alimentari che contengono grassi liberi nella superficie.

Il simulante alimentare E è indicato per gli alimenti secchi, ma le prove di migrazione con questo simulante saranno obbligatorie a partire dal 2018.